Bike_Trips_3_Tonutti - PAU

Vai ai contenuti

Menu principale:

Stelvio & Co.

Galleria foto


Descrizione dell'itinerario:
Il tour è iniziato a Plaus un piccolo paese a 10 km da Merano: si risale la Val Venosta  in mezzo a interminabil coltivazioni di mele, su una curatissima pista ciclabile (asfaltata per il 95%) che costeggia l'Adige. A Prato dello Stelvio dopo aver abbandonato la ciclabile (che continua fino a Passo Resia), inizia la salita verso lo Stelvio (2760m) passando per Trafoi. La salita è lunga 24km con pendenze abbastanza regolari. Gli ultimi 7 km di tornanti, a guardarli da sotto, mettono soggezione però la strada sale regolare al 7-8%. Tre chilometri dopo il valico si scende per il versante svizzero (asfaltato tranne un paio di km) e si raggiunge St. Maria in Val Mustair. Da qui inizia la salita verso l'Ofenpass (passo di Fuorn - 2150m) con gli ultimi km impegnativi per la pendenza intorno al 10%. Si prosegue su strada vallonata che giunge a Zernez. Da qui si prosegue per la Val Engadina, su una strada abbastanza trafficata (forse evitabile con alcuni pezzi alternativi in mezzo ai paesi) fino al bivio per il passo Bernina. Una breve deviazione a St.Moritz prima di intraprendere la salita molto bella verso il Bernina (2330m), costeggiata dalla ferrovia più alta d'Europa (Glacier Express) e con la visione dei ghiacciai del Piz Bernina.
Un lunga discesa di 25km porta a Poschiavo (pausa per ammirare il lago) e poi si rientra in Italia a Tirano. Si risale la Valtellina su strada secondaria (sulla riva destra dell'Adda)  fino a Grosio, evitando il così il notevole traffico della statale. Da Grosio inizia una delle 3 salite (dal versante della Valtellina) verso il Mortirolo (passo della Foppa - 1850m). La salita, per gran parte in mezzo a  boschi, è molto irregolare con pendenze che raggiungono il 15-16% e pendenze medie per km fino al 10%. Si scende quindi a Monno e si risale la valle del fiume Oglio fino a Ponte di Legno. Da qui inizia la salita verso del Gavia (2650m), la più spettacolare del tour, lunga 17,5 km e con panorami che meritano una pausa per le foto. La discesa verso Bormio, con i suoi lunghi rettilinei, permette di mollare i freni e raggiungere una notevole velocità. Da Bormio, col tempo incerto, è iniziata la salita verso lo Stelvio e quindi, sotto la pioggia per i primi 15km di discesa, si è raggiunto Prato dello Stelvio dove si è ripresa, in costante leggera discesa, la bellissima ciclabile della Val Venosta.

Tappa 1:  Plaus - BergHotel (-7km dallo Stelvio) - 58km - 1735 m dsl

Tappa 2: Berghotel - Zernez - 59 km - 1530 m dsl

Tappa 3:  Zernez - Grosio - 105 km - 1410 m dsl

Tappa 4:  Grosio - Ponte di Legno - 42 km - 1600 m dsl

Tappa 5:  Ponte di Legno - Bormio - 44 km - 1380 m dsl

Tappa 6:  Bormio - Plaus - 87 km - 1650 m dsl

 
Torna ai contenuti | Torna al menu